Cookie

Interchar 3210-Rivestimento epossidico durevole, ottimizzato per 90 min di resistenza al fuoco

Disponibilità immediata
€ 0,00
paypal logoPAGA IN 3 RATE  (senza interessi)
al mese - scopri di più

Un primer epossidico a due componenti, con basso contenuto di VOC e ad alto solido, ad asciugatura rapida per una produttività elevata, pigmentato con fosfato di zinco per fornire una maggiore protezione anticorrosiva.

 

Studiato specificamente per l'uso come primer epossidico anti-corrosivo per la gamma di prodotti International 3200 e per altre finiture approvate, per la protezione di macchinari pesanti da costruzione, attrezzature agricole, vagoni ferroviari, veicoli da trasporto, macchinari per movimentazione materiali e per sollevamento, pompe, valvole, motoriduttori e altri piccoli motori e macchinari Le caratteristiche principali di Intergard 3210 sono: - idoneo per la miscelazione manuale o per pompe b-mixer; - buone proprietà di adesione su substrati in acciaio opportunamente preparato, acciaio galvanizzato, acciaio inossidabile  e alluminio;- privo di cromato di piombo;- finitura liscia per ottimizzare l'aspetto estetico;- la rapida polimerizzazione, la movimentazione del pezzo e la sovraverniciabilità contribuiscono ad incrementare la produttività e l'efficienza.

 

Tutte le superfici da verniciare devono essere pulite, asciutte e libere da contaminazioni. 
Prima dell'applicazione della pittura dovrà essere valutato il trattamento più idoneo in accordo alla ISO 8504:2000. Olio e grasso devono essere rimossi in accordo alla SSPC-SP1 (pulizia con solventi). 
Idoneo per l'uso su acciaio fosfatato Steel Pulire con sabbiatura abrasiva secondo Sa2½ (ISO 8501-1:2007) o SSPC-SP6. Se tra la sabbiatura e l'applicazione di Intergard 3210 si verifica ossidazione, si dovrà ripetere l'operazione di pulizia della superficie, per ottenere lo standard visivo specificato. 
I difetti della superficie evidenziati dal processo di sabbiatura  devono essere molati, riempiti o trattati nel modo appropriato Si consiglia un profilo di superficie di 40-75 micron (1,6-3,0 mil). 
Profilo di incisione, 20-30 micron (0,8-1,2 mils), utilizzabile per migliorare l'estetica generale del sistema di verniciatura. 
Per acciaio inossidabile, acciaio galvanizzato e alluminio rimuovere lo sporco e gli olii con solvente o con altri detergenti idonei, successivamente risciacquare con acqua dolce. Per ottenere un profilo di incisione, si raccomanda di carteggiare o di effettuare una leggera sabbiatura in accordo alla SSPC-SP7 o alla ISO 85011:2007 Sa1. 


Intergard 3210 fa parte della gamma di prodotti International 3200 ed è studiato specificamente per l'uso in impianti di verniciatura ed essiccazione automatici.

Per garantire un impiego corretto della gamma di prodotti International 3200, si raccomanda di osservare le istruzioni di cui alla sezione 6.4 della norma ISO 12944 parte 5 (2007).

Contattare International Protective Coatings per ulteriori informazioni. Intergard 3210 è studiato per offrire tempi di copertura e movimentazione molto rapidi se sottoposto ad essiccazione forzata a temperature pari a 40 °C (104 °F) o superiori.

Si raccomanda di rispettare il tempo minimo prima di stendere la mano successiva, ovvero il tempo di asciugatura del film per la copertura a secco alla temperatura indicata.

Consultare International Protective Coatings per consigli sull'applicazione di mani a umido. Evitare di applicare in strati di spessore eccessivo, in quanto tali spessori non costituiscono un substrato idoneo per l'adesione della mano successiva, dopo l'invecchiamento, altrettanto buono di quello ottenibile con lo spessore indicato.

La temperatura della superficie deve essere di almeno 3°C (5°F) superiore al punto di rugiada (dew point). I livelli di brillantezza indicati sono valori tipici ottenuti con il prodotto. Ciò dipende dal metodo di applicazione, dallo spessore del film asciutto e dalle condizioni ambientali in una struttura di verniciatura controllata.

Si raccomanda di eseguire sempre le prove di applicazione del prodotto per assicurare l'ottenimento di livelli soddisfacenti. 

Questo prodotto deve essere diluito usando solo i diluenti International consigliati. L'uso di diluenti alternativi, soprattutto quelli contenenti chetoni, potrebbero influenzare negativamente e in modo grave il meccanismo di polimerizzazione del rivestimento.

Come tutti gli epossidici, l'Intergard 3210 tende a sfarinare e a scolorirsi con l'esposizione esterna. Comunque, tali fenomeni non hanno effetto sulle caratteristiche e le prestazioni anticorrosive del prodotto.  Nota: i valori di VOC specificati vengono indicati solamente come dati di massima.

Questi valori possono essere soggetti a variazioni collegate a diversi fattori come differenze cromatiche e normali tolleranze di produzione.

Condividi

Carrello